Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Contorni’ Category

pure-con-porcini3

… solo un modo carino ( si spera ) di presentare delleQuenelle di purè di patate con porcini, noci e fonduta”.

Approfitto di questo momento di connessione per aggiornare ( parola grossa ) il blog dato che ho qualche “problemino” con l’adsl”  …

Con la speranza di tornare presto ” operativa” e con qualcosa in più da dire …

Annunci

Read Full Post »

Vabbè saranno ” leggermente” pesanti ma io li adoro, amo molto questo ortaggio e lo utilizzo in svariati modi questo è uno dei tanti.

Inserisco due versioni per il ripieno una molto semplice a l’altra più ricca e che ho imparato dalla nonna di mio marito :

PEPERONI RIPIENI

– ripieno versione N.1

  • mollica di pane raffermo
  • scamorza
  • parmigiano grattugiato
  • origano secco
  • basilico fresco
  • olio extra vergine di oliva
  • sale

 

– ripeno versione N.2

  • mollica di pane raffermo
  • alici sott’olio
  • pinoli
  • uvetta ammollata in acqua calda
  • uova ( la quantità è dettata dal prorpio gusto, potrebbero anche non essere utilizzate )
  • parmigiano grattugiato
  • prezzemolo
  • olio extra vergine di oliva
  • sale
  • pepe

 

inoltre :

  • pane raffermo
  • pomodorini
  • olio extra vergine di oliva
  • aglio

 

Svuotare i peperoni, farcire e  chiudere con un cubetto di pane ( una volta cotto è la parte che preferisco )  affinchè il ripieno non fuoriesca durante la cottura.

Mettere in una teglia da forno, condire con olio e  sale, aggiungere qualche spicchio d’aglio, dei pomodorini ( io li ho utilizzati interi ) e cuocere a 180° per circa 30 min.

A cottura ultimata spolverare con origano secco.

Servire caldi o tiepidi.

Read Full Post »

 

Visto che a casa i fiori di zucca non mancano siamo sempre alla ricerca di nuovi modi per preparali …

Un classico è quello di farli ripieni e fritti, questa versione è sua, mi è subito piaciuta, l’ho solo leggermente adattata agli ingredienti che avevo ed ho eliminato il peperoncino nella speranza ( vana ) che mia figlia li mangiasse :

fiori di zucca

ricotta vaccina

lime  ( la ricetta originale prevede il limone )

parmigiano

sale

( inoltre nella versione originale  c’è il timo limonato, che non ho, ed  il peperoncino tritato )                       

per la pastella:

farina autolievitante

vino bianco

 

olio per friggere

Preparare il ripieno mescolando la ricotta con il formaggio, la scorza di lime ed il sale, se necessario; farcire i fiori e richiudere bene.

Preparare la pastella aggiungendo gradualemte il vino alla farina fino a raggiungere la giusta consistenza ( coprente ma non eccessivamente densa) e mettere in frigo.

Riscaldare l’olio e friggere i fiori di zucca precedentemente immersi nella pastella; scolare su carta assorbente e servire con una spolverata di sale e del succo di lime.
Sono davvero semplicissimi ma nello stesso tempo molto  ma moooolto buoni …

Read Full Post »

Finalmente riesco a d inserire tutti gli ” arretrati”…

Qualche giorno fa Nuvoletta e Carmen mi hanno invitato a partecipare al ” meme dei sei piaceri” e ho accettato volentieri nonostante avessi già partecipato ( vi rimando qui)…

Sono tante le cose che amo, ma in fondo, non c’è nulla di eclatante, mi piacciono le cose semplici ma VERE e questo vale anche e soprattutto per le persone…

Nei rapporti sono molto esigente ( e troppo chiedere lealtà, onestà e franchezza??? mah…) e, molto porbabilmente, questo limita di molto le mie “pubbliche relazioni” …

 Temo la solitudine ma evito  di circondarmi di ipocrisia…

Detto questo, e chiuso questo capitolo un po’ amaro passo a parlarvi di questo piatto che per me è un vero ” piacere”  :

FAVE CON CIPOLLE E PANCETTA

E’ un piatto davvero molto semplice e buono, basta seguire qualche piccolo accorgimento.

Le dosi sono indicative perchè non ho mai pesato gli ingredienti:

1 kg di fave già pulite ( io uso quelle dell ‘orto di mia nonna)

3 cipolle fresche

pancetta dolce tagliata a striscioline sottili

2 o tre peperoni secchi ( facoltativi)

olio extra verdine di oliva

sale

 

in una padella versare l’olio e rosolare a fiamma bassa le cipolle affettate sottilmente e  i peperoni spezzettati fecendo attenzione a non bruciare il tutto, aggiungere la pancetta e , successivamente, le fave regolare di sale e cuocere  fino a quando queste non risultano morbide.

Una cosa fondamentale per la riuscita di questo piatto è che le fave devono cuocere e non rinsecchire, bisogna, qundi, stare molto attenti alla fiamma.

………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..

Oltre a Carmen e a Nuvoletta devo ringraziare Morettina e Paola per avermi assegnato questo simpaticissimo premio:

ecco le motivazioni :

Morettina :  ” panettona : perchè il suo blog è ricco di idee ed è bravissima a decorare torte”

Paola : ” Panettona perchè è affettuosissima nei commenti e poi fa delle torte meravigliose”

Non posso fare altro che dirvi GRAZIE mille!!!I

Il regolamento del premio lo trovate qui.

Passo ora ad assegnare i premi:

Mikamarlez : oramai non posso fare a meno dei suoi racconti avventurosi in cucina…

Campo di fragole : mi spiazza sempre con la sula docezza  e soprattutto con la sua forza…

Mestolo & paiolo : ottimo cuoco e una persona attenta e gentile…

Cannelle : ultimamente faccio fatica starle dietro è un vulcano di ricette sempre semplici ma buonissime!

Mariluna: dolcezza infinita!

Silvia- Magnolia : tesoro come facevo a non premiarti!!??

Ragazzi è sempre più difficile premiare!!!

 

 

Read Full Post »

Il successo con questi involtini è assicurato, sono molto buoni e sfiziosi, uno tira l’altro…

Come al solito, per questo tipo di ricette, non ho le dosi precise :

1 MELAZANA LUNGA GRANDE

PROSCIUTTO COTTO ( tagliato a fettine più spesse e , successivamente, a dadini ) q. b.

MOLLICA DI PANE RAFFERMO sbriciolata q. b.

SCAMORZA a dadini q. b.

PARMIGIANO GRATTUGGIATO q. b.

ORIGANO secco q. b.

OLIO EXRA VERGINE DI OLIVA q. b.

qualche POMODORINO

Affetare per il lungo  la melanzana in fette di circa 7/8 mm, adagiarle, salandole, in uno uno scolapasta  e coprirle con un piatto per una mezz’oretta affinchè si appassiscano perdendo l’acqua .

Grigliarle, poi,  su di una piastra molto calda.

Preparare il ripieno mescolando in una ciotola la mollica di pane , il prosciutto cotto e la scamorza a dadini, l’rigano, il parmigiano e l’olio.

Adagiare su ogni melanzana una cucchiaiata di ripieno ed arrotolare.

Sistemarle su di una teglia rivestita con carta da forno e leggermente cosparsa di olio.

Mettere sopra qualche strisciolina di pomodoro condito con poco olio e sale.

Cuocere in forno a 180/ 200 gradi per 15 min ( o fino a quando il ripieno non si scioglie).

Possono essere serviti sia caldi che freddi, io , se avanzano, li mangio anche il giorno dopo…

 

 

Read Full Post »