Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Secondi di pesce’ Category

 

 

Rieccomi dopo qualche giorno di pausa con questa parentesi salata .

Nel post precedente avevo detto della mia scarsa voglia di cucinare che, però, nel fine settimana ha lasciato il posto ad un frenetico desiderio di pasticci… povera la mia cucina!!! … dopo qualche giorno di riposo ha dovuto subire le ” angherie” di una pazza scatenata…

Ne ho combinate un bel po’anche se  non tutto è stato documentato…

Questa settimana cercherò di inserire il più possibile anche perchè credo che per qualche giorno andrò avanti a frutta, ho davvero esagerato!!! 

Era da tanto che volevo provare questo piatto anche se proporre a casa qualcosa  di salato in cui compare la frutta è sempre un problema, il cocco poi, manco a parlarne…

mi sono armata di coraggio e, nascondendo fino all’arrivo in tavola gli ingredienti, ho provato…

il risultato,alla fine, è piaciuto…

 

MAZZANCOLLE AL COCCO CON LIME E ARANCIA

mazzancolle

cocco disidratato

albume d’uovo

olio di semi di arachidi per friggere

1 arancia più 1 per decorare

1 lime più uno per decorare

olio extra vergine di oliva 

sale

Lavare gli agrumi e  ricavere, dalla scorza delle listarelle molto sottili ( ho utilizzato una grattugia per la julienne sottilissima ); spremerli e filtrare il succo.

Preparare una salsa con il succo, l’olio ed il sale, sbattendo a lungo.

Sgusciare le mazzancolle ed eliminare il budello intesinale, passare nell ‘allbume leggermente sbattuto e poi nel cocco, friggere in abbondante olio di semi  e passare per qualche secondo su carta assorbente.

Servire subito con una spolverata di sale e la salsa agli agrumi decorando con qualche fettina di lime ed arancia.

 

 

Read Full Post »

E’ un piatto così facile che mi sembrava quasi inutile inserire, ma visto che mi piace molto ho voluto condividerlo con voi.

Alici freschissime

uova

farina

olio extra vergine di oliva*

sale

Pulire le alici eliminando la testa e le lische, sciacquare velocemente ed asciugare.

Passare prima nalla farina e poi nell’uovo sbattuto leggermente salato; friggere in abbondante olio extra vergine di oliva.

 

Potrei mangiarne un quintale…

* Io lo preferisco anche se conferisce al pesce un sapore più deciso.

Read Full Post »

Qui il regolamento.
Confesso che questo premio giunge davvero inaspettato perchè assegnato da una persona che conosco ancora poco e che, con questo gesto, mi ha devvero stupito e commosso…

E’ per questo che vale tanto, tanto di più!!!

GRAZIE a imma , grazie davvero!!!

La sua motivazione: ” a panettona per le sue meravigliose creazioni dolci”, grazie ancora!!!

Non potete immaginere che bello sia aver conosciuto tutti voi, persone così non credevo potessero esistere, bello, bello davvero!

Qualcuno, forse, storcerà il naso non credendo possibile che nonostante la lontananza e tutto il resto, si possano costruire dei bei rapporti, non è così… questo mondo è il più vero che ci sia perchè privo di costrizioni e convenzioni…

Ora mi tocca la parte più dura : chi premio???

Diventa sempre più difficile perchè più tempo passa  più mi affeziono a tutti voi e non voglio fare un “torto” a nessuno…

Permesso, quindi, che il premio va a tutti ne segnalo due in particolare:

Silvia- Magnolia che conosco meglio ogni giorno che passa e la sento molto vicina…

Parole di burro : ho scoperto che siamo coetanee, siamo mamme di due bimbe pestifere coetanee ed abbiamo intrapreso l’avventura del blog con nemmeno un mese di differenza, che dire di più … ??!!

 Veniamo ora  alle alici :

La ricetta è davvero semplicissima e veloce ad esclusione della loro pulizia .

Pulire il pesce  togliendo la testa e le interiora ma lasciando la spina e sciacquare velocemente sotto l’acqua.

Mettere la alici in una padella con olio e aglio ( va bene anche tritato), spolverare con abbondante origano e sfumare con aceto di vino bianco, regolare di sale e servire.

Nonostante la loro semplicità sono davvero molto buone

Read Full Post »

 

Per la ZUPPA:

moscardini freschi o surgelati

olio extra vergine di oliva

aglio

vino bianco

pomodori pelati

olive nere

prezzemolo

 

Per la PUREA DI PATATE

patate

burro

latte intero

parmigiano grattugiato

sale

 

Inoltre:

pane raffermo

olio extra vergine di oliva

Dovete scusarmi se come al solito non metto le quantità degli ingredienti ma, in cucina, purtroppo, vado ad occhio…

Comunque tutto sta a regolarsi in base ai propri gusti …

Per la zuppa:

in una casseruola far riscaldare l’olio e dorare l’aglio, unire i moscardini e farli rosolarea  fiamma vivace; spruzzare con vino bianco e far evaporare.

Aggiungere i pomodori pelati schiacciati in quantità tale da coprire completamente il pesce; cuocere fino a che i moscardini non saranno teneri e sodi allo stesso tempo. Unire le olive a 5 minuti dalla cottura.

Spolverare con prezzemolo tritato.

NB

nel caso in cui il pesce fosse cotto  e la salsa risultasse ancora liquida, toglierlo dalla casseruola  e fare addensare il tutto, rimettendo i moscardini  quando si è raggiunta la densità desiderata.

Per la purea di patate:

sbucciare le patate e tagliarle in quattro parti; metterle in una pentola con acqua, sale, carota e cipolla (q. b.), portare a bollore il tutto e cuocere fino a quando non saranno morbide; scolare, eliminare gli aromi e schiacciare nel  passaverdura.

Metterle in un recipiente a bagnomaria, aggiungere burro, latte e parmigiano a piacere, regolare di sale e riscaldare.

Tagliare il pane a cubetti e rosolare nell’olio extra vergine di oliva fino a renderlo croccante.

Comporre il piatto come più ci piace.

 

 

Read Full Post »

 

Una cosa che prorpio non mangio volentieri è il merluzzo, ma  la mia triste dieta me lo impone ( non posso mangiare sempre fettine in padella) e allora provo a farmelo piacere …

Avendo continuamente sotto gli occhi, grazie ai vostri deliziosi blog, tante delizie, non sempre riesco a trattenermi… qualche volta ci provo ( giuro che ci provo!!! ).

Tornando al merluzzo, l’unico modo per farmelo andare giù è quello di abbinarlo con le patate ( che invece adoro) quindi, molto spesso lo faccio in questo modo o in umido.

Ingredienti per 2 persone :

4 cuori di merluzzo surgelati

4 patate medie

4 cucchiaini da the di olio extra vergine di oliva

2 cucchiaini di parmigiano

qualche cucchiaio di succo di limone

origano secco

menta fresca

sale

Scongelare il merluzzo. Sbucciare ed affettare le patate; lavarle e sgocciolarle.

In una ciotola mettere tutti gli ingredienti e mescolarli per farli insaporire.

Preparare 2 fogli di alluminio e adagiare su ciascuno due pezzi di pesce e le patate.

Chiudere bene il cartoccio, metterli su una teglia ed infornare a 180° per circa 25 min.

vi assicuro che il risultato è davvero ottimo.

Accompagnato da una buona insalata ( leggermente condita) può essere considerato un piatto unico.

Read Full Post »

 Piatto della tradizione irpina, in passato veniva preparato durante il periodo natalizio.  L’ elevato costo del baccalà  non ne permetteva l’acquisto ai contadini se non per occasioni “speciali”…

…”pertecaregna” da “perteca” un asta, generalmente fatta con il fusto di una pianta, la canna comune
http://www.ermesagricoltura.it/wcm/ermesag…/ra0606080s.pdf, posta all’esterno delle abitazioni, fissata sotto ai balconi, sulla quale erano ( a dire il vero ciò avviene anche oggi) appese le “nzerte” di peperoni (tecnica di essiccazione dei peperoni che vengono infilati in lunghi spaghi).

INGREDIENTI :

BACCALA’ ammollato
OLIO extra vergine di oliva
AGLIO
PEPERONI SECCHI
PREZZEMOLO q.b.

Bollire il baccalà in acqua e condire con poco olio, aglio e prezzemolo.
Friggere i peperoni secchi girandoli continuamente, facendo attenzione a non farli bruciare.
Servire il baccalà con i peperoni e l’olio utilizzato per friggerli.

Read Full Post »