Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘lievito di birra’

rusibl-2bl.jpg

Ho preparato questo rustico per il pranzo della pasquetta ed è andato a ruba.

Una delle tante versioni della torta di rose… salata.

Per la pasta lievitata :

1 kg di farina 00

1oo g di olio extra vergine di oliva

1 cubetto di lievito di birra

acqua q. b.

sale q. b.

Per il ripieno :

mortadella

wurstel

scamorza

emmentaler

Impastare tutti gli ingredienti ( io ho utilizzato la macchina per il pane) e lasciare lievitare in luoga tiepido per 45 min.

Dividere l’impasto lievitato in tre palline e standere fino a formare tre rettangoli abbastanza sottili.

Adagiare sopra i salumi e il formaggio tagliati a dadini e arrotolare.

Tagliare a rondelle, mettere nelle teglie ( ne servirà più di una, dipende dalla loro grandezza) e lasciare riposare per circa 30 min.

Infornare a 180 gradi per 25/ 30 min.

Read Full Post »

La “carrellata” di dolci per la festa del papà continua …

zepp3.jpg

Questo dolce è quello che più di tutti mi ricorda la mia infanzia.

Tipico dalla tradizione campana, e della mia famiglia, viene preparato anche per il Natale.

6 uova
1 kg di farina
1 kg di patate
50 g di zucchero
80 g di olio
2 cubetti di lievito di birra
scorza di limone
sale
latte

per prima cosa bisogna lessare le patate, pelarle e schiacciarle con uno schiaccia  patate.
Sciogliere il lievito di birra in poco latte tiepido e impastare tutti gli ingredienti; formare un panetto e far riposare per 30 min.
N.B.
se l’impasto dovesse risultare duro aggiungere qualche goccia di latte.

Formare delle ciambelle e fare lievitare al fino al raddoppio del volume.
Friggere in abbondante olio bollente, scolare su carta assorbente e cospargere di zuchero semolato.

Si potrebbe aggiungere allo zucchero della cannella o del cacao , ma io le preferisco al ” naturale”.

Se ne fate in abbondanza e per qualche strano motivo non le divorate subito tutte… fate come facevo io da piccola (ultimamente non superano il primo giorno): riscaldatele sul fuoco…
sono buonissime anche bruciacchiate…

PS

scusate! la foto non è bellissima … ma avevo un pochino di fretta … dovevo mangiarla!

Read Full Post »

tra tutte le versioni provate credo che questa sia la migliore, non è velocissima, ma vi assicuro che il risultato è davvero ottimo…

per la sfoglia:

1 Kg di FARINA
LATTE q. b.
1 cubetto di LIEVITO di BIRRA (25g)
50 g di OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA
2 cucchiai di ZUCCHERO
2 cucchiaini di SALE

per il Ripieno

SCAMORZA
500 g di MORTADELLA
Sciogliere il lievito di birra in un bicchiere di latte tiepido , lasciare riposare per 10-15 min.
Setacciare la farina sulla spianatoia o in una capiente ciotola e creare un buco all’interno, mettere il sale e lo zucchero ad un lato della farina, facendo attenzione a non farli venire a contatto con il lievito nella prima fase dell impasto; versare al centro il lievito e l’ olio e cominciare ad impastare, aggiungendo altro latte tiepido, fino ad ottenere un impasto omogeneo… se l’ operazione è stata fatta nella ciotola bisogna ora trasferire il tutto sulla spianatoia e impstare ancora (15-20 min).
L’ operazione è un tantino faticosa per la consistenza che il latte conferisce all’impasto… sembra sempre duro… bisogna cercare di renderlo il più soffice possibile…
Una volta impastato dividere il panetto in quattro parti, formare delle palline a lasciare riposare per 15min al coperto ( io le metto sotto la ciotola)…
Stendere poi le palline ad una spessore di circa mezo centimetro e farcire con la mortadella e la scamorza a fette…
Arrotolare e sigillare i bordi prima con del latte e poi bucherellando con i rebbi di una forchetta.
Adagiare su una teglia rivestita con carta da forno e lasciare riposare ancora una ventina di minuti.

Spennellare con olio di oliva o con un uovo sbattuto e cuocere a 180-200° per circa 20 min o, fino a quando non risulta dorato.

 

Read Full Post »