Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Torte decorate’

Questa mattina avrei voluto scrivere un bel post e parlarvi di tante cose che in questo periodo un po’ mi tengono lantana dal web , ma girando nei vostri blog ho letto qualcosa che mi ha cambiato la giornata in maniera abbastanza negativa, che mi ha fatto ancor più profondamente vergognare di essere italiana …

So bene che la maleducazione, l’inciviltà e tutto ciò che di negativo c’è a questo mondo non sono solo nostri … noi però non siamo secondi a nessuno

Dal blog di Barbara :

” EMAIL CHE FANNO MALE

Alla CA. Gentile Direzione Carrefour di Assago

Mi chiamo Barbara  e sono la mamma orgogliosa di un bambino autistico di quattro anni.

Nel Vostro sito, leggo della Vostra missione e soprattutto del Vostro impegno nel sociale.
La nostra capacità di integrarci con il territorio in cui siamo presenti, di comunicare con le istituzioni locali e di sostenere progetti sociali e associazioni umanitarie si riscontra attraverso azioni concrete:

• Finanziamento della ricerca contro alcune malattie del XXI secolo
• Sostegno alla giornata nazionale indetta dal Banco   Alimentare per la raccolta di generi alimentari
• Sostegno di iniziative umanitarie di vario tipo”

Lasciatemi dire che oggi nel punto vendita di Assago avete sfiorato la discriminazione punibile per legge.

Era previsto un evento che mio figlio aspettava con ansia: il tour delle auto a grandezza reale del film Cars.

Vestito di tutto punto con la sua maglietta di Cars, comprata DA VOI, oggi l’ho portato, emozionatissimo, ad Assago. Vista la posizione di Saetta, ci siamo avvicinati per fare una foto. Click, click, click, bimbo sorridente a lato della macchina. Avevate previsto un fotografo, sui sessant’anni, sembrava un rassicurante nonno con una digitale da 2000 euro, collegata a un pc dove un quarantacinquenne calvo digitalizzava un volantino carinissimo con le foto dei bimbi di fronte a Saetta, stampate all’interno della griglia di un finto giornale d’auto. Una copertina, insomma, che i bimbi chiedevano a gran voce e avrebbero poi incorniciato in una delle costose cornici in vendita nel Vostro reparto bricolage. Chiaramente, il mio biondino, che purtroppo per la sua malattia non parla (ancora), mi ha fatto capire a gesti che gli sarebbe piaciuto. Per quale ragione non farlo? Semplice, lo avrei capito dopo poco.

Attendo il turno di mio figlio, con estrema pazienza, e senza disturbare nessuno. Ci saranno stati una ventina di bambini, non di più. Non cento, una ventina.

Arriva il turno del mio piccolo, e non appena varca la transenna, resta il tempo di ben DUE SECONDI girato verso il suo idolo a grandezza naturale, invece di fissare l’obiettivo del fotografo. Mi abbasso, senza dar fastidio alcuno, scivolo sotto la corda e da davanti, chiedo a mio figlio di girarsi. Il fotografo comincia ad urlare “Muoviti! Non siamo mica tutti qui ad aspettare te” Mio figlio si gira, ma non abbastanza secondo il “professionista”. Gli chiedo “Per favore, anche se non è proprio dritto, gli faccia lo stesso la foto…” “Ma io non ho mica tempo da perdere sa? Lo porti via! Vattene! Avanti un altro, vattene!” Un bambino a lato urla “Oh, mi sa che quello è scemo” e il vostro Omino del Computer, ridendo “Eh, si! Vattene biondino, non puoi star qui a vita!” Mio figlio, che non è SCEMO, non parla ma capisce tutto, sentendosi urlare dal fotografo, da quello che digitalizzava le immagini e dalla claque che questi due individui hanno sollevato ed aizzato, si mette a piangere, deriso ancora dal fotografo che lo fa scendere dal piedistallo di fortuna che avete improvvisato davanti alla macchina, facendolo pure inciampare. A nulla valgono le imbarazzate scuse della guardia giurata,che poco prima aveva tranquillamente familiarizzato con mio figlio. L’umiliazione che è stata data dai Vostri incaricati, che avrebbero dovuto lavorare con i bambini, a un piccolo di quattro anni che ha la sfortuna di avere una sindrome che poco gli fa avere contatto visivo con il resto del mondo e non lo fa parlare, è stata una cosa lacerante. In lacrime, con il torace scosso dai singhiozzi, umiliato, deriso, leso nella propria dignità di bambino non neurotipico. Una signorina, con la Vostra tshirt, mi si è avvicinata per chiedermi cosa fosse successo. Alla mia spiegazione, dopo averle detto che il piccolo aveva una sindrome autistica, mi ha detto “Ma se non è normale non lo deve portare in mezzo alla gente“.

Son stata talmente male da non riuscire a reagire, ho dovuto uscire all’aria aperta, con il bambino piangente, per prendere fiato dopo tanta umiliazione.

Ho pianto. Dal dolore.

Questo è l’articolo 2 comma 4 della legge 67 del 1 Marzo 2006, a tutela dei soggetti portatori di handicap:

-Sono, altresì, considerati come discriminazioni le molestie ovvero quei comportamenti indesiderati, posti in essere per motivi connessi alla disabilità, che violano la dignità e la libertà di una persona con disabilità, ovvero creano un clima di intimidazione, di umiliazione e di ostilità nei suoi confronti.

Vorrei sapere come intendete agire, se con una scrollata di spalle come i Vostri dipendenti, di fronte a un trauma che avete fatto subire ad un bambino che già dalla vita è messo ogni giorno a dura prova.

Manderò questa mail in copia alla segreteria dell’onorevole Carfagna, e alla redazione di Striscia la Notizia, oltre a pubblicarla sul mio sito personale.

Tacere non ha senso, e ancora minor senso hanno le umiliazione che io e mio figlio abbiamo subito oggi. ”

 

 

Dedico a lei a al suo bimbo la torta con cui ieri abbiamo festeggiato, alla scuola materna, il terzo compleanno della mia dolce stellina …

Un abbraccio grandissimo!!!

 

 

Read Full Post »

Un piccolo pensiero per la ” panzerotta” di zia ( è così che mi pace chiamarla)…

I festeggiamenti , quelli veri, saranno a settembre, quando i mie suoceri torneranno dal loro lavoro estivo, e , a dire il vero il suo compleanno è stato il 24 agosto, ma visto che era anche lei dai nonni, non potevo non farle , ora che è qui, questo piccolo omaggio …

Per il PAN DI SPAGNA :

  •  3 uova
  • 90 g di zucchero
  • 75 g di farina
  • scorza di limone grattigiata
  • un pizzico di sale 

Sbattere le uova con lo zucchero ed il sale fino a renderle gonfie e spumose; aggiungere la farina e la scorza di limone con una spatola, fecendo attenzione a non far smontare il composto ( è bene che la farina venga fatta scendere da un setaccio e che si facciano dei movimenti, con la spatola, dal basso verso l’alto ).

 Versare in uno stampo di 18 cm e cuocere a 180° per circa 25 min.

 

Per la CREMA :

  •  1 uovo intero
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai rasi di farina
  • scorza di limone
  • 250 ml di latte intero

INOLTRE :

  • 250 ml di panna fresca
  • sciroppo ( acqua, zucchero e scorza di limone fatti bollire per qualche minuto e aromatizzato con il limoncello)

 

Con una frusta unire lo zucchero all’ uovo, aggiungere la farina, diluire il tutto con il latte ed aromatizzare con la scorza di limone che dovrà essere tolta una volta cotta la crema .

Mettere sul fuocco e fare addensare portando a bollore e mescolando continuamente .

Lasciare raffreddare ed aggiugere metà, circa, di panna montata.

dividere il pan di spagna in due dischi, bagnarli con lo sciroppo e farcirli con la crema.

Spalmare la superficie con la panna montata tenuta da parte.

La copertura è in glassa fondente mentre tutte le decorazioni sono in cioccolato plastico.

PS

mi scuso se ancora non ho pubblicato i vostri premi e prometto di farlo quanto prima ma questo post è tutto per la mia nipotina …

Read Full Post »

 

Questa torta l’ho devvero preparata all’ultimo momento, ho saputo della cena di ieri sera,  ieri  pomeriggio e visto che l’occasione era dare il benvenuto alla zia di mio marito venuta dagli Stati Uniti ho cercato di preparale un dolce carino …  non ero molto ispirata … l’idea di partenza era diversa  ma poco fattibile in così breve tempo e quindi è andata così …

La foto è pessima perchè scattata di fretta mentre mia figlia e mia nipote ( la grande ) cercavano di rubacchiare qualche fiorellino da mangiare e, in effetti, qualcuno manca all’appello …

Ho preparato anche un rustico ( il ventaglio delle Simili) che stasera è venuto veramente bene ma purtroppo non ho le foto…

Il dolce è molto alto in stile tipicamente americano  ed è molto veloce da fare… non avendo molto tempo ho dovuto inventarmi qualcosa …

Si alternano strati di pasta sfoglia ( già pronta ) a savoiardi inzuppati nel caffè aromatizzato alla cannella, il tutto fracito con una crema come questa   ( ho utilizzato 1 Kg di mascarpone) con soli 100 ml di panna e su ogni strato una abbondante spolverata di cacao amaro …

La copertura è in fondente( è la prima volta che uso quello marrone e vi assicuro che per stenderlo ci vogliono i muscoli… ) i fiorellini e quella specie di fiocco sono in cioccolato plastico.

 

Ps

Scusate la latitanza ma questi sono davvero giorni da dimenticare …

Read Full Post »

Ecco un piccolo pensiero ( decorazioni più che imperfette, ma è stato preparato di fretta e la pasta mi si scioglieva in mano… ) per ringraziare sweetcook che mi ha assegnato questo simpaticissimo premio :

questa la sua motivazione :

”  panettona perchè le sue torte decorate mi fanno sognare, sono di una perfezione unica.”

 

Ma grazzzzzzzzzziiiieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!! 

Questo il regolamento :

“Il Brillante weblog è un premio assegnato ai siti e i blog che risaltano per la loro brillantezza sia per quanto riguarda i temi che per il design. Lo scopo è quello di promuovere tutti nella blogosfera mondiale!
1. al ricevimento del premio, bisogna scrivere un post mostrando il premio e citare il nome di chi ti ha premiato mostrando il link del suo blog;
2. scegli un minimo di 7 blog (o di più) che credi siano brillanti nei loro temi o nel loro design. Esibisci il loro nome e il loro link e avvisali che hanno ottenuto il Premio “Brillante Weblog”
3. (facoltativo) esibire la foto (il profilo) di chi ti ha premiato e di chi viene premiato nel tuo blog.

 

Voglio dare questo premio a :

Silvia

Niki

Mamma3

Ele

Carmen

Biru e mila

Arietta

La motivazione ( che vale anche per tutti i blog non premiati) è molto semplice: seguendovi sto  imparando tantissime cose sia per quanto riguarda la cucina ma anche e soprattutto a livello umano… mi sento con voi, parte di una grande famiglia, GRAZIE!!!

Read Full Post »

 

Gli ultimi giorni sono stati davvero frenetici, nemmeno il tempo per fare come si deve gli auguri alla carissima Carmen per il suo primo blogcompleanno e quindi, per farmi perdonare  ecco questo pensiero per lei…

                                   AUGURIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!

Invece di farsi premiare, per l’occasione , ha deciso di premiare ( scusate il gioco di parole) e  tra tanti ha scelto anche me… un pensiero davvero dolce e generoso: quando ne avevo bisogno ho avuto tutto il suo sostegno  … sei una persona davvero speciale!!!!!!!!!!!!!!!!


 

 

 

Panettona che dire una ragazza simpatica e sensibile, che mette tanto amore nelle sue creazioni e tanta bravura, dove ci accomuna la passione per lo sugarcraft, sperando prima o poi di incontrarla da vicino in un corso di decorazione per torte. Bacioniiiiii!!! “

 

Sarebbe davvero fantastico potersi incontrare e, magari, prorpio ad un corso di decorazioni …

Grazie infinite per aver pensato anche a me!!!!!!!!

Un bacio!

La torta è fatta da un pan di spagna farcito con  crema al burro e ganache al cioccolato ( le ricette prometto di inserirle prossimamente ) ricoperta con glassa fondente e decorata con cioccolato plastico…

L’idea per la decorazione ( un po’ mi vergogno a dirlo ) mi è venuta dal costumino di mia figlia, avrei quasi voluto inserire la foto ma poi ci ho ripensato, non mi sembava il caso : pensate a d un costumino bianco con tutte queste palline colorate ( i colori sono nelle  stesse tonalità ) e con una fascia arricciata arancione … è troppo carino!!!

 

 

Read Full Post »

Era da tanto che volevo provare questa decorazione, scopiazzata spudoratamente dal web, e questi premi me ne hanno dato l’occasione …

questa volta dirò pochissimo per ringraziarvi, spero vi basti questa torta perchè l’ho davvero preparata pensando a tutti voi, me la pappo io , ma questa è un’altra storia …

GRAZIEEEEEEEEEEEEEE!!!

 

Premio “ARTE Y PICO

questo premio mi è stato dato da :

biru e mila di Skucinando :

Il primo lo diamo a un blog che abbiamo trovato per caso quando abbiamo registrato Skucinando sulla piattaforma WordPress: Pain et Chocolat di Panettona. Non è certo un blog che ha bisogno di premi ne di pubblicità, è sempre tra i top 100 di WordPress ed è seguitissimo … e non c’è da stupirsi come noi tutti si innamorano delle sue creazioni. Le sue torte decorate sono delle vere opere d’arte e non ultimo … la padrona di casa è simpaticissima”

soneanima68 :

un altro blog  in cui ci si può lucidare gli occhi … anche qui perfezione nella decorazione della torte”

Fiammateresa e Armanda :

“L’arte si sposa con la cucina , creazioni sublimi, magistralmente equilibrate da un arte sobria ed essenziale. L’autrice come tutti i grandi  artisti è inconsapevole della sua grande dote …”

Il premio è un riconoscimento alla creatività e alla fantasia e queste sono le regole:

 

 

1) Scegliere 5 blog che si considerano meritevoli di questo premio, per creatività, design e materiali particolari utilizzati, e che diano un contributo alla comunità dei blogger, indipendentemente dalla lingua!

2) Ogni premio assegnato, deve avere il nome dell’autore e il collegamento al suo blog, così che tutti lo possano visitare;

3) Ogni premiato deve esibire il premio e metter il nome e il collegamento al blog di colui che ti ha premiato;

4) Pubblicare le regole.

Ecco i 5 blog che ho deciso di premiare :

Mel:  sono sicura che ne vedremo delle belle!!!

Cannelle: quando entro nel tuo blog mi sembra di essere a casa…

Mariluna: la tua dolcezza si ritrova in tutto ciò che prepari…

Rosalba :  sei un vulcano, bravissima soprattutto nei dolci, puoi davvero insegnare tanto a tutti noi…

Sergio: quando ero giù e ne avevo bisogno le tue parole e , soprattutto, la tua fiducia, sono state importanti… GRAZIE!!!

 

 

 

 

 

PREMIO RIMPROVERO

da Sara

che ho già assegnato e quindi mi permetto di  darlo a tutti quelli che ancora non l’hanno ricevuto.

 

 

Read Full Post »

 

… ho dovuto rifarla, altrimenti non avrei potuto dormire tranquilla, lo so che sono pazza, lo pensano in molti anche se non me lo dicono, ma non ci posso fare niente…

il risultato era quello che mi aspettavo, non è perfetta, anche perchè non credo che la perfezione esista, ma è comunque NON  come mi era stata descritta… mi sento sollevata!!!

Ho utilizzato le stesse dosi di quella “incriminata” e gli stessi tempi… inserisco la foto della fetta, non molto bella a vedersi, ma non è quello che mi interessava…  e anche la ricetta così che se qualcuno ha voglia di provarla …

 

per il pan di spagna :

12 uova

360 g di zucchero

300 g di farina

scorza di limone q.b.

sale

 

Montare le uova con lo zucchero  e un pizzico di sale fino a quando non diventano gonfie.

Con  il kenwood  inizio con la prima velocità poi passo alla quarta per circa 5 minuti e poi alla sesta fino a che non raggiungono la consistenza giusta in tutto saranno  circa 15 minuti.

Aggiungere la scorza di limone e la farina setacciata mescolando con  una spatola con movimenti dal basso verso l’alto per non fare sgonfiare il composto.

Infornare a 165° per 25/30 min.

Per la crema :

500 ml di latte intero

2 uova intere

150 g  di zucchero

40 g di farina

30 g di cacao

mezza bacca di vaniglia

200 g di cioccolato fondente ( 70 % di cacao) tritato

sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere la farina ed il cacao setacciati, versare il latte a filo, aggiungere la vaniglia e fare addensare, togliere la vaniglia e  aggiungere il cioccolato tritato mescolando fino a quando non si è sciolto, lasciare reffreddare.

inoltre:

700* ml di sciroppo ( ricavato dall’ebollizione di acqua zucchero e scorzette di limone ed aromatizzato allo strega)

* per me sarebbero bastati anche 650 ml

Una volta farcita lasciare riposare in frigorifore almeno 24 ore.

Questa, invece è l’altra torta preparata sempre per la prima comunine  visto che me ne era stata chiesta anche una più piccola …

Read Full Post »

Eccomi finalmente a scrivere un post con un po’ più di calma, queste due settimane sono state davvero molto stressanti… per me che ogni cosa è una tragedia…

Niente di grave , anzi, ma ansiosa e ” fissata” come sono, tutto si trasforma in “tragedia” …

Dovete sapere che questi due fine settimana trascorsi ho dovuto preparare due torte una per un compleanno, circa 40 persone, e una per una prima comunione ( l’ho appena consegnata), immaginate quanto ero in ansia: decorazioni da preparare, pan di spagna maxi da provare ( grazie a tutti quelli che mi hanno mandato la ricetta )… alla fine tutto sembra essere andato per il meglio, aspetto di sapere il giudizio su quest’  ultima torta,  speriamo bene…

Non credo potrei fare un mestiere del genere camperei non più di una settimana, l’ansia mi ucciderebbe…

Ma veniamo a noi, appena aperto il blog trovo un commento , bloccato dal mio akismet e che per sbaglio, data la mia ” goffaggine” con la tecnologia,  ho cancellato (per questo mi scuso con Sergio), dove mi viene comunicato che la foto di una mia torta è stata inserita qui… immaginate la mia felicità…Sono onorata che abbia pensato a me e per questo lo ringrazio di cuore, non immaginavo davvero che quest’ avventura mi portasse così tante soddisfazioni e che, soprattutto mi permettesse di conoscere così tanta bella gente…

Grazie davvero Sergio!!!

 Questa, invece, è la foto della torta che ho preparato sabato scorso per il compleanno che vi dicevo, spero vi piaccia…
mi era stato chiesto di attenermi a questa ma io ho fatto qualche piccola modifica ( non mi va di farle identiche )…

Sono abbastanza soddisfatta, l’altezza mi ha lasiato un pochino a desiderare, infatti quella di oggi mi è piaciuta di più…

Devo però ringraziare ancora una persona per i preziosi consigli che mi ha dato :

grazie infinite Silvia, e un bacione immenso, sei una persona dal cuore grande!!!

Read Full Post »

Anche con questo post sono molto in ritardo ma credetemi, in questi giorni ho davvero pochissimo tempo da dedicare al pc… al momento opportuno vi spieghero il perchè…

Avevo promesso una dedica dolce ala carissima parolediburro e da allora è passato  un po’ di tempo, ma non  l’ avevo  dimenticato…
Approfitto , con questa, per ringraziare tutti voi che quotidianamente passate di qua, ne sono lusingata, e non perchè il mio contatore aumenta, ma perchè sento la vostra presenza e per me è importante: siamo distanti ma una grande passione ci accomuna  oltre, naturalmente, alla gioia, di essere tutti insieme, parte attiva di questo mondo virtuale…

Dedico, quindi, questo piccolo pensiero a tutti voi che passate di qua…

parolediburro ( non so il tuo nome!!! )  questa dedica è nata per te ma sono sicura che non me ne vorrai se cito anche gli altri…

– non posso non pensare a Silvia , nei miei pensieri anche lontano dal pc, una costante nelle mie giorntate: ormai non riesco più fare a meno di te!!!

  –Grazia che ha sempre delle dolci parole nei mie confronti :  premurosa come la mia mamma…

Daniela le sue parole mi riempiono il cuore, soffro con lei nei suoi racconti e gioisco delle sue gioie… ecco il suo premio per me :

 –Estrelia la tua forza d’animo in un percorso così duro mi aiuta a  comprendere che la sofferenza va affrontata …

Annamaria : ci siamo consciute da pochissimi giorni ,la tua voglia di vivere è così grande da permetterti di superare qualsiasi ostacolo…

Non posso citarvi tutti altrimenti non finisco più ma sappiate che siete tutte delle belle persone…

 Passo a descrivervi la ricetta:

questo dolce è nato per provare una farcia alternativa alle soltite creme per il pan di spagna, il risultato non è stato per niente sgradevole,  anzi…

 

 

Occorrono:

1 pan di spagna ( potete utilizzare questa ricetta)

marmellata di fragole

 100g di philadelphia

200 ml di panna montata

semini di vaniglia

zucchero a velo

sciroppo fatto con l’ebollizione di acqua zucchero e scorza di limone

liquore strega ( facoltativo)

Sbattere il formaggio con lo zucchero a velo e i semini di vaniglia ( non metto la quantità di zucchero perchè non l’ho pesato ma erano più o meno 4 cucchiai); amalgamare metà della panna montata e mettere in frigo per una mezz’oretta .

Dividere il pan di spagna in due dischi, bagnare con lo sciroppo aromatizzato allo strega e spalmare una strato abbondante di marmellata; versare il composto di formaggio, distribuirlo in maniera uniforme e coprire con l’altro disco anche’esso precedentemente bagnato.

Per facilitare l’operazione si può utilizzare un cerchio per chiudere la torta così da non fare fuoriuscire il ripieno.

Mettere in frigo e lasciare riposare per qualche ora; eliminare, poi, il cerchio e coprire il dolce con la panna montata tenuta da parte.

Ho decorato con glassa fondente mentre i fiori sono di mmf.

La ricetta del mmf la trovate qui.

 Veniamo ora a i ringraziamenti:

dovete sapere che  ho avuto l’onore di  conoscere una ragazza fantastica che crea delle torte strepitose e sapete chi ha deciso di premiare??? me!!! sono ancora senza parole e la ringrazio moltissimo: Anamika/ the sugarcrafter… guardate i suoi capolavori…

Grazie mille!!!

so che non si potrtebbe fare ma io lo faccio :

 IL PREMIO E’ PER TUTTI VOOOOOIIIIIII!!!!!!!!!

 

 

Read Full Post »

 

 

Questa è la torta che ho appena finito di preparare per la mia mamma, non l’ ha ancora vista e spero le piaccia…

la dedico anche a tutte le mamme che oggi passeranno da queste parti e a tutte le mamme del mondo :SIETE ECCEZZZZZZZZIONALI!!!!

Sono mamma anche io ma non così forte come un mamma dovrebbe essere, ho tanto da imparare e spero che ci sia sempre vicino la mia cara mammina a farmi da guida.

GRAZIE MAMMA!!!

Passiamo ora alla ricetta che è  la rivisitazione di un un dolce che le  piace tanto, non potevo non prepararlo:   il rotolo con  la ricotta.

Per la pasta biscotto:

4 uova
150 g di zucchero
100 g di farina
20 g di fecola di patate
la buccia grattuggiata di mezzo limone
sale

 

Per il ripieno .

400 g di ricotta vaccina freschissima

zucchero a velo

qualche semino di vaniglia

 50 g di cioccolato fondente ( 70% di cacao) tritato

200 ml di panna fresca  montata

inoltre:

cointreau

Separare i tuorli dagli albumi, sbattere i tuorli con metà dello zucchero e la buccia di limone fino a che il composto non diventa chiaro e gonfio; aggiungere la farina mescolata alla fecola ,poco alla volta, nelle uova facendola cadere da un setaccio.
Montare a neve gli albumi con il restante zucchero e un pizzico di sale e amalgamare all’ impasto, poco alla volta, con una spatola con movimenti dal basso verso l’alto per non smontare il tutto.

Per la versione rotolo versare l’impasto in una teglia quadrata rivestita con carta da forno e cuocere a 170° per circa 10/ 15 minuti.

Per la mia versione: dividere l’impasto in tre parti uguali e cuocere,in tre fasi, in una teglia quadrata di 20 cm, in modo da ottenere tre piccoli quadrati di pasta biscotto.

Frullare la ricotta in un mixer con lo zucchero ( la quantità è dettata dal vostro gusto, io non amo la ricotta troppo dolce) e i semi di vaniglia fino ad ottenere un composto liscio e senza grumi.

Versare in una ciotola ed unire un cucchiaio abbondante di panna montata , amlgamandola con movimenti dal basso verso l’alto, e, successivamente il cioccolato.

Comporre il dolce:

spuzzare le tortine con poco liquore ( per il rotolo non è un’ operazione necessaria, io non lo faccio) e farcire con la crema di ricotta ottenendo,così, due strati di ripieno.

Coprire con la panna e lasciare reffraddare in frigo.

Le decorazioni sono con cioccolato plastico e la coperture è fatta con glassa fondente.

 Che ne dite le piacerà??? non è troppo pacchiana???

Speriamo bene…

 

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »